Gentile Mauro

Biografia
Nato a Messina il 12/03/1974, vive e lavora come libero professionista tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Laureato presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia, dove ha svolto attività didattica nei laboratori di Progettazione Architettonica, di tesi come correlatore e di tutor nelle accademie estive in Venezia organizzate dall’università di Dortmund. 
Socio Fondatore dello studio Arteka.
Comincia ad interessarsi alla pratica pittorica da autodidatta negli anni novanta, occupandosi nel tempo anche di installazioni ambientali, allestimenti di mostre e scenografie, con opere esposte in diverse rassegne e manifestazioni nazionali ed estere, tra cui in eventi collaterali della Biennale di Venezia nel 2009 e nel 2011. Nel 2015 la scenografia per “la bottega del Caffè” di Carlo Goldoni è premiata da alla IV edizione del festival nazionale di teatro, dedicata allo scenografo premio Oscar Ferdinando Scarfiotti, in Porto Potenza Picena (Macerata). Nel 2014 il suo interesse si volge al disegno su fogli di carta riciclata che egli stesso produce. Il disegno, visto come estrema sintesi della ricerca pittorica costruita nel tempo, diventa un appunto costante delle riflessioni sull’aspetto psicologico e sociologico dell’essere umano contemporaneo, costituendo il tema di fondo del ciclo di lavori intitolati “Atlas”.
Nel 2018 comincia a lavorare al ciclo di sculture per il progetto “Polis”.
 
Selezione mostre:
2018 nelle iniziative dell'Istituto Italiano di Cultura, i lavori del ciclo “ATLAS” vengono selezionati per essere esposti in una mostra collettiva a Mostar;
2017 ”ACCUMULI”, mostra personale, promosso da Punto Arte Benandante, evento n°62, Portogruaro (VE);
2017 ”I GIORNI DELLA CARTA”, mostra personale e residenza d'artista, Portopiccolo, Sistiana (TS);
2017 due lavori del ciclo “ATLAS” vengono inseriti nella collezione della holding di Marzotto spa;
2017 nelle iniziative dell'Istituto Italiano di Cultura, i lavori del ciclo “ATLAS” vengono selezionati per essere esposti in una mostra collettiva a Stoccolma;
2017 nelle iniziative dell'Istituto Italiano di Cultura, i lavori del ciclo “ATLAS” vengono selezionati per essere esposti in una mostra collettiva a Budapest;
2017 un lavoro selezionato e presentato alla fiera dell'arte di Vicenza;
2016 due lavori del ciclo “ATLAS” vengono pubblicati sul catalogo ARTE Mondadori n°52;
2016 due lavori selezionati e presentati alla fiera dell'arte di Istanbul e Padova (lavoro citato nell'articolo dal blog Collezione da Tiffany);
2016 nelle iniziative dell'Istituto Italiano di Cultura, i lavori del ciclo “ATLAS” vengono selezionati per essere esposti in una mostra collettiva a Buenos Aires;
2016 nelle iniziative dell'Istituto Italiano di Cultura, i lavori del ciclo “ATLAS” vengono selezionati per essere esposti in una mostra collettiva a Parigi;
2016 nelle iniziative dell'Istituto Italiano di Cultura, i lavori del ciclo “ATLAS” vengono selezionati per essere esposti in una mostra collettiva a Stoccarda;
2016 nelle iniziative dell'Istituto Italiano di Cultura, i lavori del ciclo “ATLAS” vengono selezionati per essere esposti in una mostra collettiva a Tivoli;
2015 all'interno delle iniziative dell'Istituto Italiano di Cultura, i lavori del ciclo “ATLAS” vengono selezionati per essere esposti in due mostre collettive ad Helsinki e Stoccolma;
2015 ”INCONTRI”, collettiva, castello di Ragogna (UD);
2014 ”la memoria del futuro”, collettiva, al SOLO QUI di Zerobranco (TV);
2013 ”dissidentici”, con Pierpaolo Febbo, Gianluca Glerean, Ennio Ramon, Museo della Castellina, Pramaggiore (VE);
2013 ”noto e ignoto”, con Pierpaolo Febbo, Studio Arkema, Portogruaro (VE);
2013 ”io, l'altro”, collettiva, Studio Arkema, Portogruaro (VE);
2013 Personale, Biblioteca comunale Fogliano Redipuglia (GO);
2012 “Orchestrazioni n°20”,collettiva, Portogruaro (VE);
2012 “IN RETE”evento Gruppo Sintesi, collettiva, FUORISALONE del Mobile, Milano, Spilimbergo(PN);
2012 “Libri di versi #4”, collettiva,Portogruaro (VE), Concordia Sagittaria (VE);
2011 “Orchestrazioni n°19”,collettiva, Portogruaro (VE);
2011 “World Pavilion DentroFuoriBiennale”,collettiva,evento collaterale della Biennale di Venezia;
2011 “Libri di versi #3”, collettiva, Portogruaro (VE), Cormons (GO);
2011 “AQUAMATER”,collettiva,Villa Mocenigo di Alvisopoli di Fossalta di Portogruaro (VE);
2011 “Frammenti di Memoria”, collettiva, rocca Sforzesca di Bagnara di Romagna (RA);
2010 “Fluxus garage”, collettiva, Mestre (VE);
2010 “Orchestrazioni n°18”,collettiva, Portogruaro (VE);
2010 “Libri di versi #2”, collettiva, Portogruaro (VE), Alvisopoli (VE), Cormons (GO), Codroipo (PN);
2010 “Artbahnkreuz 2”, collettiva, Museo minimo, Napoli;
2009 “Lavori in corso d'opera”, collettiva, Massa Lombarda (RA);
2009 “World Pavilion DentroFuoriBiennale”,collettiva,evento collaterale della Biennale di Venezia;
2009 “Futurfuturismi”, collettiva, Museo minimo, Napoli;
2009 “1000 artisti a Palazzo”, collettiva, World Museum, Cesano Maderno (MB)
 
 
 
Born in Messina on March  the 12th 1974, he lives and works as freelancer between Veneto and Friuli Venezia Giulia. He graduated at Academic Institute of Architecture in Venice, where he conducted educational activities at the Architectonic Design laboratories, thesis related activities as assistant supervisor and tutoring activities at the summer academies in Venice, organized by the Dortmund University. 
Founding member of the Arteka studio.
The autodidact artist starts to show interest in the pictorial practice in the nineties, producing, over time, environmental installations, designing sets and arranging exhibitions, with works exposed in several national and international shows and manifestations, among which collateral events of the Venice Biennale in 2009 and in 2011. In 2015 the scenography for Carlo Goldoni’s “La botega del Caffé” is awarded at the IV edition of the theater national festival, dedicated to the set designer Oscar Ferdinando Scarfiotti, in Porto Potenza (Macerata). In 2014 his interest turns toward recycled paper made by himself. The drawing, seen as an extreme synthesis of the pictorial research developed over time, becomes a constant note of the reflection on the psychological and sociological aspect of the modern man, representing the underlying theme of the series of works called “Atlas”.
In 2018 he began working on the sculpture cycle for the "Polis" project.
 
 
selected exhibitions:
2018 in the initiatives of the Italian Cultural Institute, the works of the "ATLAS" cycle are selected to be exhibited in a group exhibition in Mostar;
2017 ”ACCUMULI”, personal exhibition, promoted by Punto Arte Benandante, event n°62, Portogruaro (VE);
2017 ”I GIORNI DELLA CARTA”, personal exhibition and artist residency, Portopiccolo, Sistiana (TS);
2017 two works of the "ATLAS" cycle are included in the collection of the holding company of Marzotto spa;
2017 in the initiatives of the Italian Cultural Institute, the works of the "ATLAS" cycle are selected to be exhibited in a group exhibition in Stockholm;
2017 in the initiatives of the Italian Cultural Institute, the works of the "ATLAS" cycle are selected to be exhibited in a group exhibition in Budapest;
2017 a work selected and presented at the Vicenza art fair;
2016 two works of the "ATLAS" cycle are published in the ARTE Mondadori catalog n°52;
2016 two works selected and presented at the art fair in Istanbul and Padua (work mentioned in the article from the blog Collezione da Tiffany);
2016 in the initiatives of the Italian Cultural Institute, the works of the "ATLAS" cycle are selected to be exhibited in a group exhibition in Buenos Aires;
2016 in the initiatives of the Italian Cultural Institute, the works of the "ATLAS" cycle are selected to be exhibited in a group exhibition in Paris;
2016 in the initiatives of the Italian Cultural Institute, the works of the "ATLAS" cycle are selected to be exhibited in a group exhibition in Stuttgard;
2016 in the initiatives of the Italian Cultural Institute, the works of the "ATLAS" cycle are selected to be exhibited in a group exhibition in Tivoli;
2015 in the initiatives of the Italian Cultural Institute, the works of the "ATLAS" cycle are selected to be exhibited in a group exhibition in Helsinki and Stockholm;
2015 ”INCONTRI”, collective exhibition, castle of Ragogna (UD);
2014 ”la memoria del futuro”, collective exhibition, at SOLO QUI , Zerobranco (TV);
2013 ”dissidentici”, with Pierpaolo Febbo, Gianluca Glerean, Ennio Ramon, Museum of Castellina, Pramaggiore (VE);
2013 ”noto e ignoto”, with Pierpaolo Febbo, Studio Arkema, Portogruaro (VE);
2013 ”io, l'altro”, collective exhibition, Studio Arkema, Portogruaro (VE);
2013 Personal exhibition, municipal library Fogliano Redipuglia (GO);
2012 “Orchestrazioni n°20”, collective exhibition, Portogruaro (VE);
2012 “IN RETE” event Gruppo Sintesi, collective exhibition, FUORISALONE del Mobile, Milan, Spilimbergo(PN);
2012 “Libri di versi #4”, collective exhibition,Portogruaro (VE), Concordia Sagittaria (VE);
2011 “Orchestrazioni n°19”, collective exhibition, Portogruaro (VE);
2011 “World Pavilion DentroFuori Biennale”, collective exhibition, collateral event of the Venice Biennale;
2011 “Libri di versi #3”, collective exhibition, Portogruaro (VE), Cormons (GO);
2011 “AQUAMATER”, collective exhibition, Villa Mocenigo in Alvisopoli, Fossalta di Portogruaro (VE);
2011 “Frammenti di Memoria”, collective exhibition, Sforza fortress Bagnara di Romagna (RA);
2010 “Fluxus garage”, collective exhibition, Mestre (VE);
2010 “Orchestrazioni n°18”, collective exhibition, Portogruaro (VE);
2010 “Libri di versi #2”, collective exhibition, Portogruaro (VE), Alvisopoli (VE), Cormons (GO), Codroipo (PN);
2010 “Artbahnkreuz 2”, collective exhibition, Museo minimo, Naples;
2009 “Lavori in corso d'opera”, collective exhibition, Massa Lombarda (RA);
2009 “World Pavilion DentroFuoriBiennale”, collective exhibition, collateral event of the Venice Biennale;
2009 “Futurfuturismi”, collettiva, Museo minimo, Naples;
2009 “1000 artisti a Palazzo”, collective exhibition, World Museum, Cesano Maderno (MB)