Warning: Last items in stock!

Bianco 32. Natura velata/Mummie di campo

1pesc -7016

Artista: 
Gianluigi Pescio
Year: 
2017
Painted in (year): 
Mista
Size: 
Small
Altezza: 
19
Larghezza: 
21

800,00€

  • 2 anni di garanzia

  • Spedizione gratuita

  • Reso gratuito entro 30 giorni

  • Reso gratuito entro 30 giorni

About artist

GIANLUIGI PESCIO

“Conforto spirituale sempre, la pittura è stata la seconda rotaia del binario della mia esistenza prima rotaia la chirurgia. Al centro, sempre, la famiglia.”

Così Gianluigi Pescio rappresenta metaforicamente la propria vita. Nasce a Genova (1948), consegue la maturità classica e si laurea in Medicina e Chirurgia e nel 1973 si specializza in Chirurgia generale a Genova e in Chirurgia toracopolmonare a Torino.E’ docente nell'Università di Genova dal 1987 al 2009.

Si avvicina alla pittura verso la fine degli anni Sessanta. Dal 1968 al 2010 si dedica ad un paesaggismo portato sempre più verso la scomposizione e la dissolvenza figurativa celebrata dall’utilizzo del colore, sempre nella scala dei grigi perlacei, che sembra dileguarsi nel tempo e nello spazio; oltre la tela e la tavola, il supporto privilegiato è la carta, con ampio spazio per la tecnica ad acquarello.

Dall'estate 2009 a tutto il 2010 - periodo che coincide con la malattia e la scomparsa del fratello "più piccolo” Stefano - i colori scompaiono dalla sua mente e nasce il paesaggismo bianco-nero o, meglio, achrome. Si intensifica la destrutturazione delle forme architettoniche e dei volumi e il paesaggio raggiunge il margine estremo e incerto del miraggio fino a slittare nell’ informale.

Nel 2011 l’artista sviluppa il minimalismo monocromatico: su ferro ossidato nascono opere senza soggetto, sculture-quadro attraverso le quali l’artista cerca di trasmettere la metafora della vita come percorso esistenziale segnato da cicatrici e gioie. Dal 2014 l’artista italiano sperimenta processi creativi sempre più intimi capaci di diffondere in maniera nitida i contenuti evocativi e sensibili della sua arte, come il tema della caducità della vita, che ci vede solo di passaggio, o il tema sociale del ricordo dei bambini martiri deportati nel carcere di Terezin in Repubblica Ceca, durante il Nazismo.

View Profile

About the work

Bianco 32. Natura velata/Mummie di campo

Biocollage di erbe di campo, edere e felci di roccia si ferro ossidato. 

Reviews

No customer reviews for the moment.

Write your review!

Write a review

Bianco 32. Natura velata/Mummie di campo

Bianco 32. Natura velata/Mummie di campo

Biocollage di erbe di campo, edere e felci di roccia si ferro ossidato. 

Recent works