Image

Ellis Daze Chris

Chris "Daze" Ellis inizia la sua attività artistica come writer negli anni ’70 a New York mentre frequenta la Scuola Superiore di Arte e Design. Con i suoi graffiti dona carattere all’ambiente urbano dai treni ai muri fino ai vagoni delle metropolitane.

I critici d’arte hanno definito le opere di Daze come fotoromanzi comici in cui i protagonisti sono figure ironiche e inquietanti. Tutto trae ispirazione dai sobborghi poveri della città e l’artista crea un mondo fatto di prostitute, artisti e musicisti della New York di quegli anni. Dagli anni ’90 le opere di street art di Chris "Daze" Ellis si trovano nelle gallerie di tutto il mondo a seguito della prima collettiva del 1981 “Beyond Words” presso il Mudd Club di New York in cui ha esposto con maestri come Jean Michel Basquiat e Keith Haring. La prima mostra personale si è tenuta l’anno successivo a Fashion Moda, galleria del Bronx e in seguito l’artista ha esposto in tutto il mondo facendosi conoscere anche in Asia, Europa e in tutta l’America. Motivo ricorrente dalla sua opera è l’occhio umano, che viene rappresentato con una pittura gestuale e che suggerisce uno stato onirico della mente

Artist works