Immagine

Giuliano Censini

Giuliano Censini è un fine conoscitore della storia dell’arte e dell’architettura, maturata presso l’Università degli Studi di Firenze. Si appassiona ben presto all’uso dei metalli, che spesso infatti ritroviamo nelle sue opere. L'incontro decisivo della sua vita è con Remo Brindisi, artista contemporaneo, che con la sua grande maestria lo guida nell’ambito dello studio del disegno.

Giuliano Censini è docente è in diverse materie artistiche e ha esposto le sue opere in numerose città di prestigio come Roma, Firenze, Bologna e Perugia. Le opere dell’artista sono informali ma dall’armonia ricercata. Si nota infatti l’equilibrio sapiente tra la costruzione dello spazio, la scelta di colori in perfetta armonia tra loro, il segno grafico e la perfetta ricerca della luce. I colori più utilizzati dall’artista italiano emergente sono l’ocra, l’azzurro, il giallo e il rosso, l’oro e il viola. Uno spettro di colori che cattura lo sguardo dello spettatore ammirato e ne cattura i pensieri e le sensazioni dell’anima. Sensazioni che appartengono alla sfera personale e intima di chi si fa catturare dalla bellezza dell’arte di Censini ma anche una raffinatezza estetica che è possibile apprezzare ad ampio raggio, con opere che si collocano magistralmente in ogni contesto culturale e ambiente.

Lo stile di Giuliano Censini è quello che definiamo un informale metallico, in cui il colore oro fa da protagonista, viste le sue caratteristiche metalliche ma anche la grande capacità di dare luce all’intera opera. Lo stile informale, come già evidenziato, nasce da un approfondito studio di colori, segni, progettazione e armonia dell’insieme. Ma l’ispirazione, che gioca un ruolo così fondamentale nelle opere dell’artista, è da ricercarsi senza dubbio nella sua terra natale, la Toscana. Le sue colline, il mare, i colori della terra e quei paesaggi così caldi e vividi nella memoria del Censini evocano ad ogni sguardo sensazioni ed emozioni uniche e sempre nuove.

Giuliano Censini è nato a Sinalunga (SI) nel 1951, vive ed opera a Torrita di Siena (SI). Diplomato all'Istituto d'arte "Piero della Francesca" (AR)-Sez.Arte dei metalli e dell'oreficeria, frequenta i corsi della facoltà di Architettura dell'Università agli studi di Firenze. Consegue varie abilitazioni all'insegnamento per diverse discipline artistiche e storia dell'arte. Dal 1975 al 1977 frequenta, sotto la guida del M° Remo Brindisi, i corsi di disegno presso l'Accademia di Belle Arti di Macerata. Dall'A.S. 1973-74 e fino al 2010 è stato Docente di "Design e Progettazione dell'oreficeria" presso gli Istituti d'arte di Arezzo, Macerata, Pistoia e, ininterrottamente per oltre trent'anni, presso l'Istituto d'arte "Piero della Francesca" di Arezzo.
Gli anni '80 e '90 sono caratterizzati da svariati soggiorni/studio nelle principali capitali europee tesi all''approfondimento di quelle specifiche realtà e alla conoscenza  dei grandi maestri del passato e del presente di quei paesi. E' autore, negli anni 1974/75/77/78/82/95/2006, dei drappelloni del Palio dei Somari di Torrita di Siena e, negli anni 1989/90/93/94/99 ha firmato i drappelloni del Bravio delle botti di Montepulciano tra cui il Bravio straordinario (Telethon1993).
Dagli anni '80 e per oltre quindici anni collabora con importanti aziende orafe aretine per la progettazione di manufatti orafi.
Nel 1999 e 2012 vince il concorso per la realizzazione della "Lancia d'oro" per la Giostra del Saracino di Arezzo.
Ha realizzato, sia in ambito pittorico che scultoreo, varie opere pubbliche nonchè specifici manufatti realizzati in materiale prezioso utilizzati e collocati in precisi contesti civili e religiosi.
Nel 1993 è autore del Calice in oro e lapislazzuli e della Pisside in argento per Sua Santità Giovanni Paolo II, in occasione della Sua visita pastorale ad Arezzo.
Ha illustrato, con tavole grafiche specifiche, vari testi letterari; le sue opere sono state utilizzate per servizi giornalistici su riviste di arredamento.
E' autore del testo " Gli smalti nell'orificeria " del 1° tomo del testo "Genius Aureus" edito dalla CCIA di Arezzo e dalla Regione Toscana.
Nel 2002 ha realizzato per il parco San Domenico di Torrita di Siena il monumento in travertino e cristallo" Inno alla Vita ".
Nel 2006/2009 realizza per la chiesa Nostra Signora del Rosario di Torrita di Siena il grande ciclo pittorico "I misteri del rosario".
Nel 2013 a Cefalonia(Grecia) è coordinatore della mostra " Italian Artist for Kefalonia " dove un gruppo di artisti italiani ricordano con le loro opere nel Teatro Kefalo di Argostoli, i 70 anni dell'eccidio.
Nel 2014 allestisce nelle sale di Palazzo Bastogi sede del Consiglio Regionale della Regione Toscana la personale" Confini nascosti".
Nel 2014 espone a Roma nei locali dell'Università La Sapienza alla Triennale d'arte Visiva.
Da diversi anni collabora con importanti aziende che operano nel campo dell'editoria; da alcune sue opere vengono riprodotti poster artistici, commercializzati in tutto il mondo.
Fino agli anni '90 la sua pittura è stata un continuo alternarsi tra impianto figurativo e ricerca della contemporaneità dove il segno grafico/pittorico ha sempre avuto un ruolo primario. La sua pittura è tesa ad esaltare in un intimo percorso, i segni di quella terra toscana ricca di umori e di luce, nel rincorrersi delle colline e delle stagioni in un dialogo proiettato a celebrare il ritmo del tempo dove l'uomo, con la sua storia e la sua quotidianità idealizza il suo domani; le sue opere sono quindi lo spaccato di un momento , una finestra immaginaria che si apre sulla quotidianità della vita in una trama pittorica luminosa, in una ipotesi del suo futuro. Da oltre venti anni si pone nel dibattito artistico italiano verso un informale materico "senza che lo spirito d'astrazione bandisca lo spirito d'empatia" (D.Pasquali).
Ha partecipato a svariati concorsi di pittura sia a livello nazionale che internazionale conseguendo numerosi consensi e significativi riconoscimenti oltre alle Medaglie del Pontificato di GiovanniPaolo II , del Presidente della Camera dei Deputati , del Presidente del Senato della Repubblica e la targa della Regione Toscana , di Enti ed Amministrazioni pubbliche.
Ha esposto in numerose mostre collettive e rassegne sia in Italia che all'estero, si ricordano in particolare:
  • Roma (Palazzo Braschi);
  • Siena ( Accademia dei Rozzi);
  • Arezzo ( Museo d'arte medioevale e moderna ,"Artisti e disegni nell'oreficeria Italiana";
  • Cortona (AR) ( Palazzo Casali );
  • Foligno(PG) Galleria Claudia;
  • Jesi (AN ) (Pinacoteca Comunale );
  • Sulmona (Aq) Palazzo dell'Annunziata;
  • Avellino (ex Carcere Borbonico );
  • Viareggio (LU) (Incontri-Confronti Galleria Agorà);
  • Torre del Greco(NA) Villa del cardinale;
  • Arezzo Biblioteca Comunale;
  • Pienza(SI) cripta della cattedrale;
  • Napoli (Pinacoteca d'arte moderna );
  • Varazze (SV) Castello punta Aspera;
  • Venezia ( Chiostro basilica dei Frari);
  • Koping(Svezia)(Galleria Quirinus);
  • Ferrara ( Palazzo della Racchetta);
  • Il Cairo (Egitto) (Galleria al- Kahila);
  • Bologna (Galleria Farini);
  • Vienna (Austria)(Galleria Art Point Blak 222);
  • Preganziol (TV) Collettiva Galleria Elle;
  • Milano (Passpartout Gallery ATAHOTEL Expo Fiera);
  • Tokyo- Nihombashi (Galleria Finesse Bun-Ten);
  • Piombino (LI) (Galleria Banc'Arte).
Ha allestito varie mostre personali , fra le più significative si ricordano:
  • Arezzo(Galleria Rielaborando);
  • Spoleto(PG) (Galleria Fontanaarte);
  • Montepulciano (SI) (Palazzo del Capitano);
  • Caserta (Galleria Il Braciere);
  • Pienza (SI)(Palazzo Piccolomini);
  • Perugia (Grandi Magazzini Giò);
  • Firenze(Galleria ArtPointBlack);
  • Cortona (AR)(Palazzo Sinatti);
  • Roma (Ambasciata Araba d'Egitto);
  • Piacenza(Galleria Studio C);
  • Udine (Galleria Art Time);
  • Gubbio(PG)(Museo Diocesano);
  • Bibbiano (RE)(Galleria l'Ottagono);
  • Bologna (Galleria Sant'Isaia);
  • Montepulciano ( Fortezza Medicea);
  • Lodi (Spazio Calicantus).
Ha esposto le proprie opere nelle Mostre Mercato d'Arte Contemporanea di:
  • Etruriarte /2 Venturina (LI);
  • Immagina (Reggio Emilia);
  • Artisti in Fiera (Parma );
  • Kunstmesse Sazlisburg(Austria);
  • Arte Padova (PD);
  • Vitarte (Viterbo);
  • VerniceArtFair (FC);
  • Contemporanea (FC);
  • LineaArt-Gent(Belgio);
  • Stuttgart-Sindelingen (Germania);
  • Arezzo Art Expo (AR);
  • Arte Genova (GE);
  • Spezia Expo Artist Fair (La Spezia);
  • Vernice Artisti in Fiera (Reggio Emilia);
  • Parma Art Fair (Parma);
  • Arte Cremona( Cremona).

Opere dell'artista