Immagine

Valeria Vallone

 
Valeria Vallone nasce ad Isernia nel 1993. Si laurea all'Accademia di Belle Arti di Napoli nell'indirizzo di pittura riscuotendo il massimo dei voti. In accademia sperimenta con i materiali, ma soprattutto scopre la scultura e impara ad apprezzarla. Il suo percorso da quel momento si baserà tutto su un'idea ipotetica e personale di fusione artistica tra pittura e scultura come espressione però di tematiche più ampie. Due sono quelle affrontate in maniera più approfondita: l'espressione materiale delle angosce e dei sentimenti umani, che prendono forma in piccole figure antropomorfe definite dall'artista stessa "omini” e l'ambientazione e fusione simbiotica dell'uomo con il paesaggio da cui nasceranno paesaggi onirici e indefiniti. Questa più recente ricerca nasce da una consapevolezza forte di appartenenza al territorio di origine ed è spesso rappresentata tramite la figura eterea degli appennini molisani, luogo prediletto di meditazione e vicinanza alla madre terra. L'artista partecipa con le sue opere a numerose collettive, inizialmente organizzate dal circuito universitario come la serie di mostre denominate "C'arte” e tenutesi tra il 2012 e il 2018, per trovare poi una via autonoma che sfocia nella personale tenutasi ad Isernia nel 2016 e denominata "oltre L'Oblio:l'anima. Nello stesso anno partecipa, vincendo il premio social, al premio Goyescas nella rinomata location del teatro San Carlo di Napoli. Affronterà anche un periodo di Tirocinio Universitario presso il laboratorio di scultura "Cardine” dove apprenderà le antiche tecniche di produzione presepiale tradizionali della città partenopea, ma anche quelle di ideazione e sviluppo di oggettistica artigianale di design. Tra le più recenti partecipazioni collettive sono da ricordare "Miars, Milano ti amo in tutte le lingue del mondo” tenutasi a Milano nel 2018 e "Mare_Motus:approdi dell'anima,” che ha avuto luogo a Napoli nel dicembre 2018. Per approfondire le tematiche dell'allestimento, la curatela e il mercato dell'arte, nel giugno dello stesso anno prede parte all' "Art Curator School” a Milano. Nell'aprile del 2018 inaugura un laboratorio nella sua adorata città di origine: Isernia. "VVart lab & gallery” è un logo dal doppio uso, sia laboratoriale che espositivo. Oggi vive e lavora nella sua città continuando costantemente ad ampliare la sua produzione artistica, organizzando eventi e affrontando sempre nuove tematiche e nuove sfide.
 

Opere dell'artista